Il nostro sito e il nostro gruppo è democratico (diretto)?

Ritratto di pino
0
0

Nel corso di uno scambio di messaggi su facebook, mi è capitato di dire delle cose sulla democraticità di un gruppo politico, ma direi più in generale di qualunque sistema voglia definirsi democratico.. Le presento anche qui perché riguardano anche noi.
Non so se siano le domande esatte, se l'elenco sia esaustivo o ridondante, ma vorrei provare a rispondere alle domande con riferimento al nostro gruppo politico, con le sue pur misere risorse e beni comuni-
Sarebbe ancora più interessante se qualcun altro provasse a rispondere a queste domande, per me essenziali
Ho sostituito la sigla RDC (RETE DEI CITTADINI), con DD.

La democraticità del sistema si può testare.
Per es.:
- lo statuto e il regolamento sono modificabili dai membri in ogni momento?
- sai quali sono i beni comuni di  DD  sui quali puoi decidere?
- ci sono beni comuni su cui un membro non può decidere?
- sai come fare una proposta?
- sai come la tua proposta raggiungerà tutti gli altri membri?
- sai chi sono i membri di  DD ?
- i tempi di discussione e per la votazione di una proposta sono definiti?
- le proposte possono essere rifiutate? Da chi? Nel caso il controllo ultimo su questo meccanismo (o eventuale delega) è dei membri? (revocabilità)
- sai come si vota una proposta?
- gli incarichi sono definiti?
- ci si può autocandidare e esiste un modo semplce per farlo?
- gli incarichi sono noti? sono revocabili? in ogni momento?
... 

Share this

Commenti

Ritratto di Giovanni Sandi

"RISPONDO PER ME"

- lo statuto e il regolamento sono modificabili dai membri in ogni momento? SI o quasi; le modifiche dello statuto e regolamento vanno prima proposte e sottoposte al vaglio dei membri DD- sai quali sono i beni comuni di  DD  sui quali puoi decidere? posso decidere se essere un DD e quindi...- ci sono beni comuni su cui un membro non può decidere? il membro puo' decidere su tutto, ma la somma delle decisioni fara' la decisione della maggioranza - sai come la tua proposta raggiungerà tutti gli altri membri? con la comunicazione - sai chi sono i membri di  DD ? si, sono individui altamente pericolosi per la casta - i tempi di discussione e per la votazione di una proposta sono definiti? i tempi devono essere ripartiti in modo equo per ogni membro DD- le proposte possono essere rifiutate? Da chi? Nel caso il controllo ultimo su questo meccanismo (o eventuale delega) è dei membri? (revocabilità) La volontà generale dei membri DD è il potere democratico diretto.- sai come si vota una proposta? SI
- gli incarichi sono definiti? definiti o definitivi? se definiti, c'e' da definirli, definitivi, non rispetterebbe lo statuto e il regolamento questa domanda deve essere corretta.- ci si può autocandidare e esiste un modo semplce per farlo? SI, e' sufficiente comunicarlo.- gli incarichi sono noti? sono revocabili? in ogni momento? SI, sono noti, sono revocabili nel momento che la volonta' generale dei membri DD evidenzia la volonta' di revocare l'incaro. 

http://www.giovannisandi.com  In un vero Stato democratico non esiste il segreto di Stato.

Ritratto di paparella valentina

primo commento ^^

Mi sono iscritta da poco, quello ke volevo dire e' se esistono delle regole ed uno statuto  nella  democrazia diretta, oppure si puo' fare tutto ed il contrario di tutto purke' ci sia una maggioranza? Quindi le domande poste rikiedono una cultura ed un'esperienza della democrazia diretta, o sono da stabilire volta x volta?!!
valentina paparella

Ritratto di pino

 noto tua stimolante

 noto tua stimolante questione solo ora,(faccio troppe cose,...o sono troppo lento)La ripeto: "SI PUO FARE DI TUTTO PURCHE CI SIA UNA MAGGIORANZA? Per me alla fine della fiera la risposta è che in termini di stretta democrazia si può fare di tutto, con quello che si mette nel cesto dei beni comuni.Altro paio di maniche è stabilire o capire, quello che si mette in questa cesta.Di sicuro quello che mettiamo nella cesta della "democrazia" dello stato italiano, non è poca cosa (vita compresa) , è molto poco sotto controllo dei cittadini dello stato italiano. alla prossima (magari pure tu mi risponderari tra due o tre mesi).

Pino Strano - www.pinostrano.it/blog