La Democrazia Diretta

1
0

Da qualche anno sto pensando che la capillare diffusione di internet permetta la Democrazia reale... ovvero, rappresentare se stessi anziché essere rappresentati. Come potrebbe avvenire? Beh, immaginiamo che, anzichè eleggere parlamentari, fossimo chiamati ad eleggere solo il governo. Ogni ministro, come avviene anche oggi, resterebbe a capo di un ministero, ma le proposte di legge, anzichè provenire ed essere approvate dal parlamento, proverrebbero dai diretti interessati, ovvero dal popolo. Inoltre, sia le votazioni su una proposta di legge che le elezioni del governo, potrebbero avvenire telematicamente.Infatti, da anni esiste la "smart card", ovvero una firma elettronica che permetterebbe di identificare colui che vota e quindi, non si porrebbe il problema di 100 voti espressi da un singolo individuo.Detto questo, quali potrebbero essere gli svantaggi di una Democrazia Diretta che avviene in questo modo?- alcuni potrebbero non volere che il loro voto sia palese (ma alla fine, perchè una persona vorrebbe nascondere della sua opinione, se la ritiene giusta?)- inizialmente, fin quando non si responsabilizzeranno i singoli individui, si potrebbe votare per la riduzione di tasse, imposte e contributi, che potrebbero portare ad un tracollo finanziario (...ad esempio, se nessuno pagasse i contributi, resteremmo tutti senza pensione). Ma anche in questo caso, potrebbero essere possibili dei correttivi (ad esempio, la nuova costituzione di un'Italia a Democrazia Diretta, potrebbe prevedere che la riduzione del gettito possa avvenire solo se venga contestualmente ridotta, per lo stesso ammontare, una spesa).Se avete altre opinioni o volete aggiungere commenti, siete i benvenuti... infondo, siamo in Democrazia Diretta :)PS: sarei felice di vivere nel primo Stato Democratico Diretto! 

Share this