VACCINI E AUTISMO...

Ritratto di antoscardo
1
-1

Cari e combattivi DD! Vi segnalo un mio articolo che uscirà domani, Sabato 25 Luglio, sul quotidiano "Terra".
Non per soddisfare il mio ego berlusconiano, ma per indicare cosa fa lo stato dei nostri figli e delle nostre pelli, se non ci svegliamo. Se ne avete il tempo e la voglia leggete e diffondete, per dire basta ai soprusi. Abbracci DD. Arrow vaccini e autismo - antonio scardino.

Guardando i telegiornali e ascoltando i racconti di parenti e amici che hanno figli, è difficile non rendersi conto del regime di terrore mediatico in cui viviamo attualmente, per ciò che concerne la salute pubblica e i pericoli derivati dalle malattie infettive. Il terrore è utile, probabilmente: tiene alto il livello delle vendite dei farmaci e stordisce l'opinione pubblica riguardo il grado di accettazione della logica degli utili.

L'influenza aviaria è stata un'invenzione, sebbene i profitti furono reali. È stato poi il turno delle presunte epidemie da meningite, per la quale malattia però le statistiche epidemiologiche in Italia non hanno subito modifiche dall'inizio del secolo. Ora è il momento dell'influenza suina. Cosa ci riserverà il futuro della creatività merceologica applicata alle teorie pandemiche?

A ben guardare, il tamburo mediatico è messo in opera a scadenze precise e il fine è che si vendano vaccini anti-influenzali e che si smetta di riflettere sull'uso dei nostri figli come consumatori inconsapevoli di vaccini inutili e dannosi. Per capire meglio, basta guardare ai picchi di vendite dei farmaci avuto immediatamente dopo lo tsunami mediatico dell'influenza aviaria, pandemia potenziale oggi completamente ignorata. Oltre alle case farmaceutiche, chi ci guadagna in questo modo? Su un profilo strettamente medico e razionale, l'analisi degli studi sulla dinamica fisio-patologica legata ai composti presenti nei vaccini attuali mostra una relazione scientifica fra vaccinazioni e autismo.

Uno studio dello stato della California ha mostrato un continuo aumento dell'incidenza di casi di autismo e vari studi hanno indicato la relazione fra tale aumento e la somministrazione di vaccini multipli. Il riferimento è la comunità Amish americana, presa come controllo poiché non ammette la vaccinazione dei propri figli, nella cui popolazione non ci sono casi di autismo. Il sospetto principale risiede su un composto antimicrobico a base di mercurio, il Thimerosal (Tiomersale), usato come eccipiente per la protezione del vaccino da possibili contaminazioni. Nei vaccini americani è stato eliminato il Tiomersale già dal 1999, dopo che gli ufficiali sanitari obiettarono alle quantità di mercurio che gli infanti assorbivano.
Il cervello in sviluppo è molto sensibile all'effetto neurotossico del mercurio e i ricercatori della Columbia University hanno dimostrato la presenza di lesioni cerebrali nei topi con propensione autoimmune ai quali sia stato somministrato mercurio. In Italia invece il Tiomersale è ancora presente nei vaccini contro il tetano, difterite e pertosse, anti-epatite A, anti-epatite B e anti-influenzale. In particolare, il vaccino pediatrico per l'epatite B italiano non solo ha il più alto quantitativo di Tiomersale ma non mostra effetti protettivi pratici statisticamente rilevanti. Il Tiomersale è inoltre presente nei ben noti vaccini bivalenti, trivalenti, tetravalenti, pentavalenti ed esavalenti; su internet sono disponibili liste complete dei farmaci contenenti o meno tale composto.

Questa tossina messa al bando negli Stati Uniti viene mantenuta in Italia con una modifica nella dichiarazione dei componenti presenti nel vaccino, che ha permesso al Tiomersale di non essere menzionato. Lo sanno negli ambulatori delle ASL che c'è il mercurio nei vaccini? Lo sanno i medici di base, che per effettuare tali vaccinazioni percepiscono anche una parcella? In America le autorità sanitarie si sono attivate quando notarono che somministrando molti vaccini tutti insieme si superavano le soglie di sicurezza di assorbimento del mercurio. In Italia il Ministero della Sanità informa che le quantità di mercurio assorbite dagli infanti sono estremamente piccole, non in grado di determinare effetti dannosi; eppure una soglia di sicurezza non è stata fissata, come si fa allora a dire che la quantità non è pericolosa?

Quando vengono somministrati ai bambini 25 microgrammi di mercurio con l'anti-difto/tetanica e 12,5 con l'anti-epatite B facendo la somma vengono assunti 37,5 microgrammi di mercurio, quantità che corrisponde a 70 volte la soglia di sicurezza fissata dall'EPA, l'Ente di Protezione Ambientale Americano. Se prendiamo le indicazioni dell'Organizzazione mondiale della Sanità, che con 3,3 microgrammi per chilogrammo sono meno restrittive, si vede che in Italia per un bambino di 5 chilogrammi tali indicazioni si superano almeno di due volte. In base al crescente numero di pubblicazioni scientifiche sui danni neurologici causati dal Tiomersale contenuto nei vaccini, l'OMS ammette che le dosi di mercurio somministrate ai neonati potrebbero destare preoccupazioni sanitarie e approva le autorità americane per la rimozione del Tiomersale dai vaccini.

La logica seguita dalle case farmaceutiche americane, sottostanti alla pressione di enti nazionali come l'EPA, sembra dunque essere quella di vendere vaccini di un tipo per la popolazione statunitense e di smaltire le copiose scorte di vaccini contenenti mercurio nei paesi con standard sanitari inferiori. In Italia, da qualche tempo alcune ASL hanno fatto la scelta di vaccinare con preparati privi di Tiomersale e allora perché non somministrare questo tipo di farmaci su tutto il territorio? Un problema di scorte da smaltire e un problema organizzativo fa si che noi potremmo operare vaccinazioni senza somministrare alcun mercurio, ma non lo facciamo. Già nella primavera del 1999 le nostre autorità mostrarono un certo ritardo cambiando strategia vaccinale contro la polio a causa dei suoi effetti collaterali, quando la vaccinazione contro la polio era già stata sospesa in molti paesi sulla base dell'evidenza che dal 1988 non si registravano nuovi casi.

Perché questi ritardi da parte degli organi competenti italiani? Perché non è mai arrivata la legge sull'obiezione di coscienza alle vaccinazioni obbligatorie, che era stata annunciata e poi bloccata al Senato? In un sistema capitalistico ultra-liberista come il nostro l'opinione pubblica deve essere particolarmente attenta e reattiva, nessuno si aspetta di vivere nel mondo delle favole, ma oggi, in Italia, tale liberismo è a senso unico, visto che i genitori attenti alla salute dei propri figli rischiano di vedersi sottratta la patria potestà se si rifiutano di sottomettersi al dubbio protocollo vaccinale imposto dalle autorità. antonio scardino - antoscardo@yahoo.it

Riferimenti bibliografici:
1) Mercury Levels in Premature and Low Birth Weight Newborn Infants after Receipt of Thimerosal-Containing Vaccines. Pichichero ME, et al. J Pediatr. 2009 Jun 25
2) The natural history of autistic syndrome in British children exposed to MMR. Spitzer WO, et al. Adverse Drug React Toxicol Rev. 2001 Aug; 20(3):160-3
3) Relationship between MMR vaccine and autism. Klein KC, Diehl EB. Ann Pharmacother. 2004 Jun 1.
4) An evaluation of the effects of thimerosal on neurodevelopmental disorders reported following DTP and Hib vaccines in comparison to DTPH vaccine in the United States. Geier DA, Geier MR. J Toxicol Environ Health A. 2006 Aug;69(15):1481-95.
5) Neurological adverse events associated with vaccination. Piyasirisilp S, Hemachudha T. Curr Opin Neurol. 2002 Jun;15(3):333-8.
6)Vaccination and autoimmunity-'vaccinosis': a dangerous liaison. Shoenfeld Y, et al. J Autoimmun. 2000 Feb;14(1):1-10. 
Sito ufficiale dell'ISS: http://www.simi.iss.it/files/vac_par.pdf
Sito ufficiale del ministero: http://www.ministerodellasalute.it/malattieInfettive/newsMalattieInfettive.jsp?id=618&menu=inevidenza&lingua=italiano
Dibattiti: http://autismo.inews.it/articoliscientifici/vacinazioni.htm http://www.ecplanet.com/canale/salute-7/vaccini-96/0/0/18535/it/ecplanet.rxdf http://www.disinformazione.it/vaccinieautismo.htm http://www.mednat.org/vaccini/autismo.htm http://www.levaccinazioni.it/informagente/vaccinazioni/influenza.htm http://it.wikipedia.org/wiki/Thimerosal
Lista vaccini con e senza tiomersale: http://cristianadistefano.eu/for/index.php?topic=68.0

Share this